Home Tutti gli Eventi Giornata Mondiale Calendario Giornata Mondiale del Cane in Ufficio
uomo; cane in ufficio;

Giornata Mondiale del Cane in Ufficio

La Giornata mondiale del cane in ufficio cade il 26 giugno di ogni anno, da quando è stata istituita nel Regno Unito intorno alla fine degli anni ‘90. 

Nata con il nome di Take Your Dog To Work Day, questo evento vuole farsi promotore dei benefici di avere il proprio amico a quattro zampe nel luogo in cui si lavora. E, di conseguenza, promuove anche le adozioni da parte di persone realmente intenzionate a prendersi cura di un cane.

Come nasce la Giornata mondiale del cane in ufficio

La Giornata mondiale del cane in ufficio nasce dalla consapevolezza che andare al lavoro con il proprio animale da compagnia migliora lo stato di benessere globale della persona. 

Alla base di ciò, ci sono anche dati a supporto. L’Università di Lincoln, in UK, ha identificato i benefici che si traggono dalla presenza dei cani negli uffici. 

Globalmente, si verifica un fenomeno: il clima lavorativo si “alleggerisce”, lo stress si riduce, le tensioni relazionali si sciolgono con più facilità e, di conseguenza, si lavora meglio. 

Nello specifico aumentano sia la concentrazione sia la dedizione al lavoro. Tutto questo, grazie a pochi momenti di gioco e scambi di tenerezze tra cane e padrone. 

Da notare che ciò vale anche per chi lavora nel contesto casalingo, quindi in smart working. In questo caso, si aggiunge un vantaggio non da poco: si gestisce meglio il tempo da dedicare all’attività lavorativa e il tempo da dedicare alla casa, che spesso causa forte insoddisfazione in chi lavora da casa.

In ogni caso, affinché tutto ciò non sia solo un sogno, bisogna tenere presente che:

  • ogni cane, a prescindere dalla razza e dalla taglia, ha bisogno di uscire e stare all’aria aperta tutti i giorni;
  • in ufficio o in casa mentre si lavora, è necessario impegnare l’animale in attività stimolanti, ma non troppo eccitanti: è meglio insegnare a farsi dare la zampa che lanciargli la pallina!

Educare il cane a stare al chiuso, dunque, è una condizione necessaria per garantirgli una piacevole permanenza in ufficio: se sta bene il padrone, sta bene il cane e viceversa. 

Le aziende pet friendly

Oggi come oggi, si parla di ristoranti, hotel, spiagge pet friendly, ma possiamo iniziare anche a parlare di aziende pet friendly. In questo ultimo caso, come è deducibile, si fa riferimento alle realtà aziendali che permettono ai propri dipendenti di portare il cane con sé in ufficio. 

La filosofia del cane in ufficio in Italia diffonde con lentezza: non è quasi mai concesso l’ingresso agli animali nelle aziende oppure è concesso solo in occasioni particolari. 

Esistono aziende di rilevanza internazionale che hanno già sposato l’idea del pet friendly : Amazon, Google e Nintendo Italia sono degli esempi. Per quel che riguarda le realtà italiane, un caso virtuoso è quello della casa di moda Elisabetta Franchi.

Certo, se a contatto con il proprio animale casalingo si lavora meglio, allora che ben venga la rivoluzione pet friendly. 

Data

Giu 26 2023

Luogo

Mondo

Prossimo avvenimento

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *