Ramadam; Marketing; McDonalds;

Ramadan

Il Ramadan: evento religioso, attenzioni di Marketing e impatto social

I primi giorni di Aprile, in Italia, comincia il Ramadan.

La parola Ramadan sta ad indicare il nono mese del calendario lunare mussulmano, quello in cui Maometto riceve per la prima volta la rivelazione del Corano come strumento per guidare gli uomini verso la retta via e la salvezza eterna.

Quali sono le date del Ramadan 2022?

L’inizio del ramadan in Italia è previsto per il 2 Aprile, mentre la fine il 2 Maggio. 

Un mese di digiuno che i mussulmani conducono in concomitanza con il nostro periodo pasquale.

Prima di iniziare qualsiasi analisi sociale e di marketing ricordiamoci alcuni aspetti peculiari di questa pratica religiosa.
Il digiuno durante il Ramadan.
I fedeli mussulmani seguono un digiuno durante le ore diurne: dall’alba al tramonto.
Eppure nella credenza popolare, se si parla di Ramadan si pensa ad un digiuno unico, senza soluzione.
E’ un digiuno difficile, anche perchè per molti, soprattutto adulti e maschi, il digiuno è totale: sia cibo che acqua.

Una versione contemplata e accettata per le persone più deboli, anziani, malati, è prevista la sola assunzione dell’acqua durante le ore diurne.

Quando possibile, durante le ore diurne bisogna pregare e riflettere, in modo tale da raggiungere la Taqwa ovvero la coscienza di Dio.
Gli orari del Ramadan non sono uguali ovunque, perché dipendono, appunto, dal momento in cui il sole sorge e tramonta. 

I momenti di preghiera si suddividono in tre tornate: all’alba, al pranzo ed alla cena.
La preghiera della cena è quella che dà avvio al banchetto, concedendo ai fedeli la possibilità di mangiare. 

Ovviamente per chi vende prodotti alimentari questo è un momento particolare, perché dovrà organizzare tutta la vendita dei prodotti avvalendosi di una buona (se non ottima) strategia di marketing.

Le strategie di marketing per il Ramadan 

Al contrario di quel che si possa pensare avere una strategia di marketing per questo periodo è cruciale, perché proprio durante il ramadan si registra un aumento di acquisto di beni alimentari da consumare durante l’Iftar, ovvero la cena serale, dopo l’ultima preghiera del giorno.

Le strategie di marketing sono diverse, quelle più compatibili con questa giornata, sono quelle con un forte aspetto virale marketing che abbiamo già accennato nel articolo sul 1 aprile (Clicca qui per approfondire)

Tuttavia, esistono delle vere e proprie guide che vengono rilasciate dai colossi del web, come Amazon, in cui spiega come utilizzare le strategie di marketing tenendo come topic di rifermento il Ramadan. 

Questo modo di creare campagne pubblicitarie durante il ramadan prende il nome di marketing-neuro alimentare.

La strategia di marketing sicuramente più rilevante degli ultimi anni sul Ramadan, però, è quella di McDonalds Arabia Saudita.

Durante il periodo di Ramadan, le aziende alimentari devono evitare di mostrare cibo nelle loro pubblicità, quindi cosa ha pensato di fare Mc Donalds per mantenere viva la sua brand identity?
Ha pensato di creare il Virtual Ramandan Hourglass: una clessidra virtuale capovolta fino alla fine delle ore di digiuno, su diversi schermi pubblicitari, e che al momento dell’Iftar si dissolve per dare spazio all’happy meal, al gran crisby, ai frullati, alle insalate. Insomma, a tutti i prodotti della nota catena americana di panini e hamburger.

McDonald ed il Ramadan

Aspetto sociale del Ramadan e la sua gestione sui social media

Ovviamente i social non sono esenti da questi meccanismi, di fatto il ramadan ha un impatto molto forte anche su di loro.
Molti fedeli, infatti, utilizzano i social network durante questo periodo per condividere le riflessioni che fanno durante le ore di digiuno.

In un periodo così delicato ad un mio cliente che tratta di Food chiedere di gestire una campagna pubblicitaria o “always on” ma con immagini dello stile di McDonalds o immagini adeguate al messaggio del clienti, ma attive sempre e solo durante le ore dove il cibo è permesso.
Vendere a tutti i costi, non è mai una strategia vincente.
Avere attenzione alle attenzioni dei potenziali clienti è un esercizio dovuto.
Quello che viene maggiormente utilizzato come Social Network è Twitter, ma anche gruppi Facebook o profili Instagram dedicati all’Islam vengono molto utilizzati.

Non ultima Meta, il nome nuovo della galassia Facebook, nel suo Business Suite Manager, ha creato delle linee guida su come realizzare una pubblicità corretta durante il ramadan.
Da non dimenticare mai che una azienda mostra tutta se stessa in ogni luogo essa sia presente: è arrivato il momento di porre molta attenzione anche ai comportamenti (d’acquisto e non) sui social legati ad eventi religiosi come, appunto, il ramadan.

Data

Apr 02 2023

Luogo

Italia
Firenze

Prossimo avvenimento

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *