Home Tutti gli Eventi Giornata Mondiale Calendario Giornata mondiale dell’orso polare

Giornata mondiale dell’orso polare

Perché si celebra la Giornata mondiale dell’orso polare

Anche il re dei ghiacci ha la sua giornata dedicata. Infatti, il 27 febbraio di ogni anno è la Giornata mondiale dell’orso polare. L’evento, ora più che mai, punta i riflettori sul rischio che la specie corre di estinguersi, a causa del cambiamento climatico.

La Giornata mondiale dell’orso polare

Il 27 febbraio è il giorno in cui il mondo omaggia l’orso polare, signore indiscusso dell’Artico. L’Ursus maritimus è senz’altro uno dei carnivori più grandi esistenti in natura. Purtroppo, è anche una delle specie più a rischio d’estinzione

La Giornata mondiale dell’orso polare è utile proprio per ricordare ai cittadini di tutte le nazioni che il cambiamento climatico è una realtà, che sta distruggendo prima di tutto i ghiacci.

E tra i ghiacci vive, per l’appunto, l’orso polare. A febbraio, quando ricade l’evento internazionale, gli orsi dal mantello bianco sono al rifugio nelle loro tane, insieme ai cuccioli. 

Fuori c’è un ambiente sempre più ostile, perché va riducendosi di anno in anno. 

Gli orsi polari, che possono raggiungere un’altezza di 3 metri e pesare fino a 700 kg, sono nuotatori abilissimi, ma per lo più cacciano spostandosi il meno possibile.

La loro sopravvivenza tra i ghiacci dipende soprattutto dallo spesso strato di grasso coperto dal manto, che si conserva più facilmente grazie a un ridotto dispendio di energia.

Ma la riduzione drastica dei ghiacci determina due fenomeni: scarsità di cibo e necessità, per gli orsi, di effettuare spostamenti più lunghi e faticosi. Ed ecco perché patire la fame è diventata un vera minaccia per la specie.

Lo scioglimento dei ghiacciai

Causato dal progressivo riscaldamento globale, lo scioglimento dei ghiacciai alpini e delle calotte dell’Artico e dell’Antartide è un problema impellente. E lo è, per tante diverse ragioni. 

Ci sono specie animali che potrebbero sparire nel giro di pochi decenni. L’orso polare è una di queste ed ecco perché il WWF è attivo nelle campagne di adozione.

C’è il rischio che deriva dal conseguente innalzamento del livello del mare

C’è il rischio sanitario, potenziale, legato a un fenomeno che va ulteriormente indagato: la “liberazione” di virus sconosciuti ibernati nel ghiaccio formatosi in epoche remotissime. A proposito di ciò, lo studio dell’Università di Ottawa non deve spaventare, ma dare da pensare sì.

La Giornata mondiale dell’orso polare, quindi, può spronare tutti a rivedere le proprie abitudini di vita quotidiane, che alimentano il riscaldamento globale: l’eccessivo consumo di carne, lo spreco di acqua, l’acquisto di capi derivati dall’industria della fast fashion, gli spostamenti effettuati con mezzi di trasporto inquinanti e, purtroppo, addirittura gli abbonamenti alle piattaforme di streaming.

Data

Feb 27 2023

Ora

All Day

Luogo

Mondo

Prossimo avvenimento

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *