Home Tutti gli Eventi Giornata Internazionale Giornata Internazionale del cane
26 agosto; cane; fiore in bocca;

Giornata Internazionale del cane

Il 26 agosto si celebra la Giornata internazionale del cane, evento che omaggia i cani senza distinzione di razza. Infatti, la ricorrenza è l’occasione per ricordare quanto sia importante impegnarsi per rispettare l’animale e salvarlo dalla strada o da qualsiasi altra situazione di rischio.

Come è nata la Giornata internazionale del cane

Il 26 agosto del 2004, è stata istituita la Giornata internazionale del cane, grazie all’iniziativa di Colleen Paige. Come mai questa idea e perché questa data?

Colleen Paige è una giovane statunitense, “PetLifestyleExpert” come definisce sé stessa sul proprio profilo Instagram. Da anni si impegna nella lotta per i diritti degli animali e ha deciso di stabilire la ricorrenza di una giornata dedicata al cane. La data scelta per l’evento richiama il giorno in cui Colleen ha ricevuto il suo primo cane, quando era solo una bambina di 10 anni. 

L’intenzione è quella di rendere le persone più consapevoli dei diritti dell’animale, dell’importanza di averne cura e rispetto. D’altro canto, addirittura le aziende hanno riconosciuto quanto sia importante il ruolo affettivo di un amico a quattro zampe, così come attesta la Giornata mondiale del cane in ufficio.

Per contro, volgendo lo sguardo a ciò che accade in Italia, la situazione relativa all’agosto del 2021 risultava ancora allarmante. Nonostante le costanti campagne contro l’abbandono e per contrastare il randagismo, si stima che in Italia circolano cinquecentomila randagi circa. Inoltre, il mercato nero del cucciolo non è affatto in fallimento e frutta centinaia di milioni di euro ogni anno. 

Forse il cane merita davvero una giornata dedicata, per ricordare alla persone di essere più umane e responsabili. Il cane, infatti, non è solo assimilabile all’animale da compagnia e da salotto. Non bisogna dimenticare quanti esemplari sono impiegati nel salvataggio, nell’assistenza ai disabili e anche per la pet terapy per i bambini.

I cani e il web

Se da una parte i numeri sul randagismo e l’abbanondo sono molto preoccupanti, dall’altra ci sono altri numeri che rappresentano un altro modo di “vivere” il cane. 

Si tratta dei numeri registrati da Amazon e dagli e-commerce specializzati nella vendita di prodotti per cani e animali da compagnia.

Con buona probabilità grazie agli effetti della pandemia da Covid-19, il business relativo al mondo pet ha subito una crescita davvero importante. Non c’è solo richiesta di cibo per cani e gatti (ampiamente acquistato su shop online), ma anche di gadget di ogni fattezza. 

Insomma, è un mercato fiorente: lo attestano le ricerche su Amazon e anche la nascita di start up rivolte a questo genere di mercato. 

Tutto questo, è chiaro, discende anche dai cambiamenti in atto nelle abitudini degli utenti, i quali, sempre più, si aspettano di reperire su Internet e ricevere a casa prodotti di ogni tipologia. Questo conferma, tra l’altro e ancora una volta, quanto sia importante per le aziende dedicare le dovute risorse alla creazione di e-commerce che si facciano reperire facilmente online e che funzionano bene, garantendo fruibilità, qualità di prodotti e di servizio.

Data

Ago 26 2023

Prossimo avvenimento

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *