pianoforte; tasti; La tastiera di un pianoforte

Giornata Mondiale Pianoforte

Il Pianoforte: Un Omaggio Fiorentino alla Giornata Mondiale

Ogni 29 marzo, la Giornata Mondiale del Pianoforte viene commemorata globalmente, e Firenze detiene un posto d’onore in questa celebrazione. Questo articolo vi guiderà attraverso le radici storiche del pianoforte, il suo stretto legame con la città di Firenze e le varie maniere in cui questa significativa giornata è onorata a livello internazionale.

Blu7 scrive degli argomenti più disparati, traendo elementi e spunti di riflessione per l’analisi sociologica ed il marketing e li rende pubblici per i piccoli imprenditori, professionisti, colleghi o chiunque ne possa trarre beneficio. Tutti gli elementi importanti nel testo li evidenziamo in neretto.

Le Origini Fiorentine del Pianoforte

Nel cuore del XVIII secolo, Firenze divenne la culla del pianoforte grazie all’ingegno di Bartolomeo Cristofori. Questo celebre liutaio e cembalista fiorentino rivoluzionò gli strumenti a tastiera dell’epoca. Cristofori ambiva a sviluppare uno strumento capace di una gamma dinamica e espressiva superiore rispetto ai predecessori come il clavicembalo e il clavicordo.

Il suo primo prototipo, noto come “gravicembalo col piano e forte”, incorporava un meccanismo a martello innovativo che permetteva un controllo accurato della dinamica del suono. Questa scoperta pionieristica ha spianato la strada per il pianoforte moderno, ampliando le opportunità creative per i musicisti.

Alcuni dettagli sulle caratteristiche tecniche del primo pianoforte inventato da Bartolomeo Cristofori:

  • Era uno strumento a corda percossa, dotato di una tastiera che azionava un martello per colpire ogni corda. Questo meccanismo a martelli contrapposti era la sua grande innovazione rispetto ai precedenti strumenti a tastiera.
  • Le corde erano in metallo, solitamente acciaio, e poggiavano su una cassa armonica in legno, tipicamente di noce.
  • I martelli erano fissati a bielle collegate ad una catena posta sopra la tastiera. Premendo i tasti, le bielle azionavano i martelli che andavano a percuotere le corde.
  • La pressione dei tasti determinava l’intensità del colpo dei martelli e quindi il volume del suono prodotto, rendendo lo strumento dinamicamente espressivo.
  • Aveva un’estensione di quattro ottave, da Mi bemolle a Mi bemolle, e una meccanica più leggera rispetto ai successivi modelli.

Il primo pianoforte di Cristofori era indicato appunto come “gravicembalo col piano e forte“, in riferimento alla sua capacità di modulare la dinamica del suono.

Firenze: Culla e Museo del Pianoforte

Firenze non è solo il luogo di nascita del pianoforte, ma anche un epicentro della cultura musicale grazie all’influenza della famiglia Medici. Sostenuti da questa potente dinastia, i primi pianoforti di Cristofori trovarono risonanza in tutta Europa, consolidando la loro popolarità.

Oggi, la città continua a essere un faro di eccellenza musicale. La Giornata Mondiale del Pianoforte è un momento in cui Firenze celebra il suo contributo storico, attraverso concerti, mostre e seminari che mettono in luce l’evoluzione e l’impatto di questo strumento.

Il pianoforte: Marketing, Numeri, Aziende e Statistiche

Questo aspetto del marketing e dei numeri è molto delicato e ci muoveremo nella narrazione rimanendo attenti alle informazioni più plausibili e interessanti:

Yamaha Corporation è il più grande produttore di pianoforti al mondo, con circa 200.000 pianoforti venduti annualmente, per una quota di mercato mondiale stimata intorno al 30%. La società giapponese è presente in questo settore dal 1887 e produce pianoforti sia acustici che digitali, sotto i marchi Yamaha e Silent.

Al secondo posto si colloca la tedesca Steinway & Sons, fondata nel 1853 e Sinonimo di qualità ed eccellenza artigianale. Produce circa 15.000 pianoforti l’anno, principalmente strumenti grandi e da concerto. Attenzione però al fatto che la stragrande maggioranza degli eventi classici utilizza questi pianoforti: oltre il 90%.

La società americana Baldwin produce sia pianoforti che organi e occupa la terza posizione nel mercato, con vendite annuali stimate intorno alle 15.000 unità.

Tra le altre aziende leader ci sono la cinese Pearl River Piano Group e la tedesca Bechstein, fondata nel 1853, mentre in Italia spicca la tradizionale fabbrica di Camuzzi e per i pianoforti di lusso con cura maniacale dei dettagli Fazioli.

Nel mondo digitale non possiamo ricordare anche Kaway e in quelli acustici, infine, ci sono Schimmel, produttore tedesco da 130 anni e Bechstein, produttore dal 1853.

Il fatturato globale del settore pianoforti ammonta a circa 2 miliardi di dollari l’anno, con Stati Uniti, Giappone e Cina ai primi posti per valore della produzione.

La domanda proviene soprattutto da Asia, America e Russia, con una crescita nel mercato cinese e indiano negli ultimi anni.

Quali sono i maggiori E-commerce nel settore “vendita di strumenti musicali”

I principali e-commerce dedicati alla vendita di prodotti nel settore musicale:

Thomann: (tedesco) è il più grande store online per la musica in Europa. Offre oltre 100.000 articoli tra strumenti, accessori, apparecchiature audio e lighting.

Musician’s Friend: (USA) il più grande rivenditore online di strumenti musicali negli Stati Uniti. Propone oltre 10.000 prodotti tra batteria, chitarra, pianoforte etc.

Amazon: il colosso dell’e-commerce ha una vasta sezione dedicata alla musica. Si possono trovare strumenti, home recording, parti di ricambio e molto altro.

eBay: celebre marketplace dove vengono messi in vendita non solo prodotti nuovi ma anche usati nel settore musicale.

Gear4music: rivenditore europeo specializzato in strumenti, PA system, merchandise musicale. Grande scelta di brand.

Instruments-Vente.com: e-shop francese con ampio catalogo di prodotti musicali a prezzi competitivi.

Cort Shop: store online del noto brand di chitarre e bassi con vasto assortimento.

AlgamEsi: rivenditore online italiano di strumenti, illuminazione e impianti audio.

IBS: importante piattaforma di vendita online tedesca per prodotti musicali nuovi e usati.

Come il Mondo Celebra il Pianoforte

La Giornata Mondiale del Pianoforte è un evento che unisce gli appassionati di musica in una celebrazione globale. Da concerti in piazza a masterclass online, le attività sono varie e coinvolgenti. Musei e istituzioni culturali in tutto il mondo aprono le loro porte per mostre specializzate, offrendo un’occasione unica per approfondire la storia e l’arte del pianoforte.

La Giornata Mondiale del Pianoforte è più di un semplice evento annuale; è un tributo alla bellezza, alla passione e all’armonia che questo strumento è in grado di evocare. Firenze, essendo la città dove il pianoforte ha visto la luce, detiene un ruolo centrale in questa celebrazione. Uniamoci quindi il 29 marzo per rendere omaggio al pianoforte, un simbolo di unità e di espressione artistica universale.

Blu7 Agenzia per la Comunicazione, Pubblicità e Marketing a Firenze.

Data

Mar 29 2025

Ora

All Day

Luogo

Mondo

Prossimo avvenimento

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.