Home Tutti gli Eventi - Blu7 Giornata Internazionale Giornata Internazionale del Junk Food
21 luglio; Giornata Internazionale; Junk Food; hamburger; patatine; 21 luglio Giornata Internazionale del Junk Food

Giornata Internazionale del Junk Food

21 luglio Giornata Internazionale del Junk Food, non ce la siamo sentita di scrivere “cibo spazzatura”, perchè il cibo non è mai tale!
Okay okay siamo assolutamente favorevoli al cibo sano, al cibo Kilometro zero e ad uno stile di vita sano, anzi sanissimo, ma una volta l’anno (o anche due o tre…) vogliamo regalarci un momento di trasgressione? Di cibo meno sano ma super goloso? E allora evviva il Junk Food!

Noi di Blu7 parliamo degli eventi nel Mondo cercando di trovare degli spunti interessanti per noi e per voi nel Marketing e la Pubblicità.

Partiamo dalla descrizione sincera, parliamo prima della parte negativa, ma con elementi interessanti per la comunicazione.

Gli alimenti definiti come “junk food” o cibo spazzatura, sono noti per il loro scarso valore nutrizionale, essendo tipicamente ricchi di grassi, zuccheri, sale e calorie. Questi alimenti, pur essendo estremamente gustosi e convenienti, sono ampiamente disponibili, dalle catene di fast food ai negozi di alimentari, passando per i distributori automatici.
Il consumo eccessivo di questo tipo di alimenti può portare a gravi problemi di salute come l’obesità, le malattie cardiache e il diabete di tipo 2.

Nati negli Stati Uniti nel corso del XX secolo, i fast food hanno avuto un impatto significativo sulla dieta mondiale. Questo è dovuto in gran parte alla loro aggressiva commercializzazione, alla loro convenienza economica e alla loro ampia disponibilità. Queste caratteristiche hanno contribuito a creare un ambiente che favorisce l’aumento dell’obesità e delle malattie correlate.
Questi cibi sono stati formulati per essere particolarmente appetibili e stimolare il consumo eccessivo.

Il principale punto di critica nei confronti del cibo spazzatura riguarda la sua composizione nutrizionale. Ricco di grassi saturi, zuccheri raffinati e sale, il cibo spazzatura, se consumato in eccesso, può causare vari problemi di salute. D’altro canto, tende ad avere un basso contenuto di nutrienti essenziali come fibre, vitamine e minerali.

Un’ulteriore preoccupazione è l’impatto ambientale della produzione di cibo spazzatura. Questo processo può comportare l’uso intensivo di risorse naturali, contribuire all’inquinamento attraverso l’emissione di gas serra e generare rifiuti di imballaggi monouso.

La questione della junk food è complessa e implica aspetti di salute, ambiente, economia e cultura. Pur essendo diventata un elemento comune della nostra vita quotidiana, è fondamentale che si comprendano le sue implicazioni per la salute e l’ambiente.

Adesso parliamo della parte positiva e con elementi interessanti per la comunicazione.

Aspetti Positivi del Junk Food

Nonostante la sua reputazione generale non sia positiva, alcuni elementi positivi del junk food possono essere individuati. Ripetiamo, è importante sottolineare che questi vantaggi non superano gli svantaggi per la salute associati a un consumo eccessivo di questi prodotti.

Convenienza: Uno dei principali vantaggi del cibo spazzatura è la sua convenienza. È spesso pronto da mangiare o richiede poco o nessun tempo di preparazione, rendendolo una scelta attraente per le persone con uno stile di vita impegnato.

Accessibilità: In molti luoghi, il cibo spazzatura è facilmente reperibile. Fast food, snack e bevande zuccherate sono disponibili in molti punti vendita, dai supermercati ai distributori automatici.

Gusto: Molti cibi considerati “junk food” sono piacevoli al palato. Il mix di grassi, zuccheri e sale stimola i centri del piacere nel cervello, creando un’esperienza gustativa piacevole.

Durata: Molti prodotti classificati come junk food hanno una lunga durata grazie a conservanti e additivi alimentari. Ciò li rende adatti per viaggi o momenti in cui l’accesso al cibo fresco può essere limitato.

Energia veloce: Il cibo spazzatura fornisce un rapido apporto di energia grazie al suo alto contenuto di zuccheri e grassi. Sebbene questa non sia un’energia sostenibile, può essere utile in alcune situazioni di bisogno energetico immediato.

La USP – Unique Sell Proposition del Junk Food

USP (Unique Selling Proposition): “Gusto irresistibile, comodità ineguagliabile – perché quando hai bisogno di un piacere veloce e delizioso, il nostro (panino, bibita, dolce) è lì per te!”

3 angoli di comunicazione sul food se tu fossi un produttore o un organizzatore di un festival

Come produttore:

Angolo di comunicazione A – “Energia al volo”: Sottolinea la comodità e la rapidità con cui il junk food può fornire energia. “Sei in movimento? Non preoccuparti, il nostro cibo ti fornisce l’energia necessaria in un attimo!”

Angolo di comunicazione B – “Gusto indimenticabile”: Enfatizza il gusto irresistibile del junk food. “Il nostro cibo non è solo un rapido spuntino, è un’esperienza di gusto che ti conquisterà!”

Angolo di comunicazione C – “Sempre con te”: Mostra la facilità di accesso e la disponibilità di junk food. “Siamo sempre qui per te, nei momenti in cui hai più bisogno di una delizia!”

Come organizzatore di un festival:

Angolo di comunicazione A – “Dai vita alla festa”: Sottolinea come il junk food può essere un elemento divertente e coinvolgente del festival. “Il nostro festival non è solo musica e divertimento, è anche un’esplosione di sapori con il nostro assortimento di junk food!”

Angolo di comunicazione B – “Mangia, bevi e divertiti”: Mostra come il junk food può completare l’esperienza di un festival. “Goditi il nostro festival al massimo, mangiando e bevendo ciò che ti piace di più!”

Angolo di comunicazione C – “Un viaggio culinario”: Posiziona il junk food come un elemento eccitante di scoperta all’interno del festival. “Ogni boccone del nostro cibo ti porterà in un viaggio di sapori – scopri e goditi ogni momento del nostro festival!”

3 pubblicità Storiche, Iconiche, Mitiche dei Fast Food Americani

McDonald’s “You Deserve a Break Today” (1971)

Questa campagna pubblicitaria ha rivoluzionato il modo in cui i fast food venivano percepiti nel settore della ristorazione. Con il suo jingle accattivante, “You Deserve a Break Today” ha posizionato McDonald’s come una pausa piacevole e rilassante nel caos della vita di tutti i giorni. Questo concetto di “pausa meritata” ha risuonato fortemente con i consumatori, consolidando il ruolo di McDonald’s come principale catena di fast food.

Burger King “Have it Your Way” (1974)

Questa campagna ha puntato sull’individualità e la personalizzazione, distinguendosi dalla uniformità associata ad altri marchi di fast food. Con il claim “Have it Your Way”, Burger King ha enfatizzato la possibilità per i clienti di personalizzare i propri panini, facendo appello alla libertà di scelta del consumatore.

Wendy’s “Where’s the Beef?” (1984)

Questa pubblicità ha guadagnato notorietà immediata grazie alla sua natura umoristica e all’indimenticabile catchphrase “Where’s the Beef?”. Attraverso la domanda retorica, Wendy’s ha sottolineato il proprio impegno nel servire panini di qualità con un quantitativo di carne superiore rispetto ai concorrenti. L’efficacia di questa campagna ha portato ad un notevole aumento delle vendite per Wendy’s.

Mitiche Pubblicità Coca Cola vs Pepsi Cola

“Pepsi Challenge” (1975): Nella storica pubblicità “Pepsi Challenge”, Pepsi Cola è emersa vincitrice. Questa campagna promozionale coinvolgeva test di assaggio alla cieca in cui ai partecipanti veniva chiesto di scegliere tra due bevande senza conoscerne il marchio. Il risultato era che la maggior parte dei partecipanti sceglieva Pepsi rispetto a Coca-Cola. Questa campagna ha dato a Pepsi un importante vantaggio competitivo, dimostrando al pubblico che preferivano il suo gusto a quello del più noto concorrente.

“New Coke” (1985): Nel 1985, Coca-Cola ha risposto alla “Pepsi Challenge” introducendo una nuova ricetta per la sua bevanda, noto come “New Coke”. Tuttavia, l’esperimento non è andato come previsto. I consumatori non hanno apprezzato il nuovo gusto, provocando una reazione pubblica negativa e una forte richiesta del ritorno della “Coca-Cola Classic”. Inaspettatamente, questo è diventato un trionfo per Coca-Cola. Quando l’azienda ha reintrodotto la vecchia formula, la sua popolarità è salita alle stelle, confermando il posto di Coca-Cola come leader nel settore delle bevande gassate. Quindi, anche se l’intenzione iniziale non era quella, Coca-Cola è riuscita a ribaltare una situazione difficile, vincendo la “guerra dei cola” in quel periodo.

Blu7 Agenzia per la Comunicazione, Pubblicità e Marketing a Firenze.

Data

Lug 21 2024

Ora

All Day

Luogo

Mondo

Prossimo avvenimento

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *