‍‍Come Agenzia di Marketing aziendale, in Blu7, abbiamo individuato come basilare la definizione e l’individuazione degli stakeholder per le aziende. In questo articolo, parleremo di cosa sono gli stakeholder, perché è importante definirli, come identificarli nella tua azienda, le strategie di gestione degli stakeholder, i vantaggi dell’engagement degli stakeholder e alcuni strumenti di analisi degli stakeholder. Discuteremo anche alcuni errori comuni nella gestione degli stakeholder e le migliori pratiche per coinvolgerli in un progetto.


Chi è uno stakeholder

Nel panorama aziendale, gli stakeholder o portatori di interesse, rappresentano un insieme variegato di soggetti, individui, enti o associazioni che adottano per primi una nuova azienda, un nuovo prodotto, un nuovo servizio e lo utilizza e lo pubblicizza per primo.
Uno Stakeholder può influenzare o essere influenzato dalle attività di un’azienda.
Gli stakeholder possono essere interni o esterni all’azienda e possono includere dipendenti, clienti, fornitori, investitori, comunità locali e organizzazioni no-profit e ultimamento gli influencer.

Importanza della definizione degli stakeholder

La definizione e l’individuazione degli stakeholder sono importanti perché forniscono una comprensione chiara del cliente prototipo per l’azienda, del dipendente da cui raccogliere indicazioni, da soggetti esterni che diventano possibili ambasciatori o individuano anticipatamente i punti di forza o debolezza del prodotto, capire quali sono i loro interessi e obiettivi e come possono influenzare le scelte aziendali.
La definizione degli stakeholder aiuta l’azienda a prendere decisioni informate sulla gestione degli clienti futuri e a sviluppare strategie per coinvolgerli.

Senza una definizione chiara degli stakeholder si può incorrere in una comunicazione errata o poco efficace che potrebbe portare a degradare o danneggiare la reputazione dell’azienda e ridurre la sua capacità di raggiungere i suoi obiettivi di ingaggio e/o vendita.

Tipologie di stakeholder: interni, esterni, primari, secondari

Gli stakeholder possono essere divisi in due categorie: interni ed esterni.
Gli stakeholder interni includono dipendenti, azionisti e dirigenti dell’azienda. Queste figure hanno una relazione diretta con l’azienda e possono influenzare le decisioni e le attività dell’organizzazione.
Gli stakeholder esterni includono clienti, fornitori, organizzazioni no-profit, comunità locali, governi e altri gruppi che possono essere influenzati dalle attività dell’azienda, ma non sono direttamente coinvolti nelle sue attività operative.

Ogni tipo di stakeholder ha interessi e obiettivi diversi e richiede una strategia di gestione diversa. Ad esempio, gli stakeholder interni possono richiedere una maggiore comunicazione e coinvolgimento tra i vertici aziendali e la base, mentre gli stakeholder esterni potrebbero richiedere una maggiore trasparenza e responsabilità del servizio, dei prezzi, dell’assistenza clienti.

Gli stakeholder possono anche essere classificati come primari o secondari. Gli stakeholder primari, noti anche come stakeholder chiave, sono coloro che hanno un interesse elevato nei risultati dell’azienda e la sua sopravvivenza dipende in gran parte dal loro supporto. Questi possono includere azionisti, dipendenti, fornitori e clienti.

Gli stakeholder secondari, invece, sono soggetti che possono influenzare le politiche, i processi e i prodotti dell’azienda, come associazioni, enti governativi, media, sindacati e comunità locali.

Identificazione degli stakeholder nella tua azienda

Per identificare gli stakeholder nella tua azienda, devi considerare tutte le persone e le organizzazioni che possono essere influenzate dalle attività dell’azienda. Questo può includere, abbiamo detto, dipendenti, clienti, fornitori, investitori, organizzazioni no-profit, comunità locali e governi.

Puoi identificare gli stakeholder analizzando i tuoi processi aziendali, i tuoi rapporti con i clienti e i fornitori e le tue relazioni con la comunità locale.

Uno stakeholder interno è un ottimo investimento come prototipo del cliente futuro, quindi è il primo da individuare; “per primi deve piacere a noi” che facciamo parte della azienda o organizzazione.

Strategie di gestione degli stakeholder

Una volta identificati gli stakeholder, devi sviluppare una strategia di gestione degli stakeholder e non solo affidarsi ad un suo giudizio dopo la prova: il classico feedback.
Questo può includere la comunicazione regolare con gli stakeholder per creare una relazioni di fiducia, la definizione di obiettivi condivisi e la gestione dei conflitti.

La gestione degli stakeholder richiede un approccio proattivo, collaborativo e trasparente anche e soprattutto quando si evidenziano difetti, danni, scarsa efficacia del prodotto o servizio che stiamo erogando.
Maggiore è la trasparenze e più sarà alto il volume di riconoscimento nei nostri confronti come azienda.
Quindi come azienda devi essere disposta a ascoltare gli stakeholder e a rispondere alle loro preoccupazioni.

Vantaggi dell’engagement degli stakeholder

L’engagement degli stakeholder porta numerosi vantaggi per l’azienda. In primo luogo, l’engagement degli stakeholder consente all’azienda di comprendere meglio le loro esigenze e definisce meglio gli obiettivi e le relative strategie per soddisfarli. (feedback)
In secondo luogo, l’engagement degli stakeholder può migliorare la reputazione dell’azienda e aumentare la fiducia degli stakeholder, il cui fine, ricordiamolo, è quello di trasformarli in “ambasciatori” dei valori e dei prodotti della azienda stessa.
Infine, l’engagement degli stakeholder può aumentare la collaborazione e la cooperazione tra l’azienda e gli stakeholder, tra l’azienda e le altre aziende e soprattutto tra l’azienda e i futuri clienti.

Migliori pratiche per coinvolgere gli stakeholder in un progetto

Per coinvolgere gli stakeholder in un progetto, è importante seguire alcune pratiche.
1) devi identificare chi sono gli stakeholder e quali sono i loro interessi e obiettivi.
2) devi comunicare regolarmente con gli stakeholder e fornire loro le informazioni di cui hanno bisogno. 3) devi coinvolgere gli stakeholder nelle decisioni e nelle attività del progetto, in modo che si sentano coinvolti e co-proprietari del progetto.
4) devi supportarli nelle comunità online creando sia uno spazio loro e sia gestendo l’informazione nei vari social insieme a loro.

Strumenti di analisi degli stakeholder

Esistono numerosi strumenti di analisi degli stakeholder che possono aiutare le aziende a identificare i loro principali stakeholder e comprendere i loro interessi e obiettivi. Alcuni esempi includono analisi SWOT, mappe degli stakeholder e analisi di rete.

Errori comuni nella gestione degli stakeholder

Ci sono alcuni errori comuni nella gestione degli stakeholder che le aziende dovrebbero evitare.
Il più importante degli errori da evitare è “mettersi in contrasto” con gli stakeholder perchè l’effetto sarebbe devastante: come sono ambasciatori in positivo, lo possono essere molto molto di più in negativo.
Un altro errore comune è la mancanza di coinvolgimento degli stakeholder nelle decisioni e nelle attività dell’azienda quando vengono apportate delle modifiche al prodotto iniziale.
Le aziende dovrebbero coinvolgere gli stakeholder nelle decisioni e nelle attività dell’azienda, in modo che si sentano coinvolti e co-proprietari dell’azienda, quanto meno della filosofia che sta dietro al cambiamento.
Un cambiamento, seppur giusto, potrebbe non essere accettato facilmente, soprattutto se non compreso.

Conclusioni

In conclusione, la definizione degli stakeholder è importante per qualsiasi azienda che vuole avere successo. La definizione degli stakeholder consente all’azienda di identificare chi sono i suoi principali stakeholder, di comprendere i loro interessi e obiettivi e di sviluppare strategie per coinvolgerli. La gestione degli stakeholder richiede un approccio proattivo e collaborativo e può portare numerosi vantaggi per l’azienda. Le aziende dovrebbero evitare gli errori comuni nella gestione degli stakeholder e seguire le migliori pratiche per coinvolgerli in un progetto.

Per qualsiasi informazione sul Marketing puoi scriverci una mail, un whatsapp o puoi tornare a leggere notizie e news sul Marketing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.