29 maggio; caschi blu;29 maggio caschi blu

Giornata Mondiale Caschi Blu

Il 29 maggio, viene celebrata la Giornata Internazionale dei Caschi Blu dell’ONU. Questa ricorrenza costituisce un prezioso momento per riconoscere il significativo impegno svolto dai militari e dai civili operanti all’interno dell’istituzione.

Istituzione e storia della Giornata internazionale dei caschi blu delle Nazioni Unite

Il giorno è dedicato alla memoria di più di 4.000 pacificatori che hanno sacrificato la loro vita al servizio dell’ONU dal suo esordio nel 1948.
Questo evento, ufficialmente riconosciuto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, commemora il giorno in cui la prima operazione di peacekeeping dell’ONU, denominata Organizzazione per la Supervisione della Tregua delle Nazioni Unite (UNTSO), fu istituita nel 1948. Questo fatto coincise con l’inizio delle operazioni dell’UNTSO in Palestina.

Prima missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite

La prima operazione di peacekeeping dell’ONU si svolse il 29 maggio 1948, quando il Consiglio di Sicurezza inviò un limitato numero di osservatori militari dell’ONU in Medio Oriente a seguito della costituzione dell’UNTSO. Il loro compito era di vigilare sull’accordo di cessate il fuoco tra Israele e i suoi vicini arabi. Da quel momento, circa 72 operazioni di peacekeeping dell’ONU hanno avuto successo nel salvare la vita di milioni di persone in tutto il mondo.

Durante questa commemorazione, il Segretario Generale rende omaggio ai caduti per la pace sotto la bandiera dell’ONU attraverso la deposizione di una corona, in riconoscimento del loro servizio e sacrificio, spesso in circostanze ardue e pericolose. Gli uffici dell’ONU, inclusi gli Stati membri e le organizzazioni non governative, di norma organizzano vari eventi. Il tema per il 2022 è ‘Persone. Pace. Progresso. Il potere delle partnership.’

Le difficoltà dei Caschi Blu: militari, ma di controllo

Pacekeeping: tutto passa da questa definizione. “Manutentori della Pace”, non possono intervenire propositivamante ma come deterrente e questo è la principale accusa che è stata rivolta ai caschi blu nella famossisima tragedia avvenuta nella guerra civile tra uti e putzu in Ruanda.

Le Aziende Mondiali e Italiane che aiutano nel sociale e per la Pace

Ci sono diverse aziende che hanno sostenuto cause legate alla pace nel corso degli anni. Ecco alcuni esempi:

  1. Starbucks: Starbucks ha una lunga storia di coinvolgimento in cause sociali. Ad esempio, ha lavorato per sostenere i rifugiati, promuovendo l’assunzione di 10.000 rifugiati in tutto il mondo entro il 2022. Questo potrebbe essere considerato un contributo indiretto alla causa della pace, dato che i conflitti spesso causano i flussi di rifugiati.
  2. Patagonia: Patagonia è un’azienda di abbigliamento outdoor che si impegna attivamente in cause sociali e ambientali. Anche se non è specificamente focalizzata sulla pace, sostiene cause che promuovono la giustizia sociale e ambientale, che sono strettamente legate alla pace.
  3. Illycaffè: Questa azienda di caffè italiana ha sostenuto iniziative per la pace e la giustizia sociale. Ad esempio, ha lavorato per migliorare le condizioni di vita dei coltivatori di caffè nei paesi in via di sviluppo, un contributo alla pace economica e sociale.

Blu7 agenzia di Marketing e Pubblicità a Firenze.

Data

Mag 29 2024

Ora

All Day

Luogo

Mondo

Prossimo avvenimento

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.